Biografia

Chiara Galliano è un’artista visiva che lavora nell’ambito dell’immagine da oltre 15 anni. I settori nei quali ha avuto modo di specializzarsi sono diversi, ama sperimentare, imparare nuove tecniche e fare ricerca. 

In questi anni come fotografa professionista si è dedicata principalmente alla fotografia di moda e pubblicità, allo still-life e al ritratto. A livello artistico invece utilizza la fotocamera come strumento per esprimersi ed esplorare, indagare, raccontare aspetti della nostra contemporaneità, problematiche sociali o legate a particolari patologie. Ama molto scrivere ed ascoltare storie. 


Alessandrina di origine, si trasferisce a Milano nel 2001 dove si laurea in Pubbliche Relazioni e Pubblicità presso l’Università IULM dove si laurea presentando una tesi in letteratura comparata e comincia la sua carriera lavorativa nell’alta moda milanese, dapprima nell’ambito dell’organizzazione eventi, poi presso l’ufficio stampa di una prestigiosa multinazionale.
La sua passione per la fotografia nasce nel periodo universitario, dalla necessità di esprimere la propria visione del mondo utilizzando come strumento la fotocamera. La sua prima mostra da autodidatta a Milano nel 2008 raccoglie una serie di immagini di architetture e street photography catturate nella quotidianità dei luoghi che visita in quegli anni in Italia ed Europa.
Nascono in quel periodo anche altri progetti fotografici come “Per mano, nel vuoto” realizzato nel Luglio 2010 che affronta il tema dell’Alzheimer con l’intento di sensibilizzare il fruitore, opera che verrà esposta pochi mesi dopo in Italia e all’estero e che oggi è parte di un progetto più ampio, al quale ha dato il nome, finalizzato all’aiuto concreto delle persone affette da Alzheimer e demenza senile (per approfondimenti www.permanonelvuoto.it).

Il percorso da fotografa autodidatta termina quando nel 2010 viene ammessa al CFP Bauer di Milano dove si diploma in Fotografia Analogica e Digitale.
La fotografia diventa la sua primaria occupazione, sia in ambito artistico che professionale. Fonda il suo studio fotografico Aforisma, del quale è rimasta titolare per dieci anni, e comincia la sua carriera da fotografa professionista collaborando con diverse aziende nella realizzazione di progetti creativi di vario tipo, dal reportage di eventi e backstage, alla fotografia di scena presso teatri, alla realizzazione di still-life, fino alla pubblicità e alla comunicazione aziendale. Il ritratto è una delle sue specializzazioni, sia in ambito aziendale, sia in ambito moda e beauty.

Durante la sua carriera ha partecipato a diverse mostre d’arte, tra le principali ricordiamo:
ArtVerona 2010, Biennale di VideoFotografia Contemporanea di Alessandria 2011, Bassano Fotografia 2011, Les Rencontres d’Arles 2012, Bassano Fotografia 2013, Affordable Art Fair 2014, Bassano Fotografia 2015, Bianco Festival 2017.
Nel 2019 ricordiamo anche una serie di mostre personali delle quali hanno parlato quotidiani e media che affrontano nello specifico alcune tematiche principali: Alzheimer e demenza senile [con il progetto “Per mano nel vuoto”]; la prevenzione e la lotta al tumore al seno [con due differenti progetti: “Guerriere in scena” per l’Associazione LILT di Vercelli e “Calendario 2020 D Maiuscola” per il reparto oncologico di Casale Monferrato]; infine la nostra contemporaneità nella sua complessità e precarietà [con l’opera “ACME”].

Il suo ultimo progetto artistico “Inside Beauty” (2020) tratta il tema della bellezza attraverso l’utilizzo del colore e delle forme astratte suggerite dagli elementi naturali, la cui chiave di lettura è il coinvolgimento emotivo che suscita nello spettatore nel guardare le immagini.

Nel 2014 viene selezionata come vincitrice per la sezione Young Talents di Affordable Art Fair per una delle sue ultime opere il trittico dal titolo “Acme”, esposto presso la sede della mostra al Superstudio di Via Tortona – Milano. “Acme”, nello stesso anno, viene anche selezionata come opera finalista per il Premio Arte – Cairo Editore. 

Dal 2011 collabora artisticamente con il pittore milanese Osvaldo Menegazzi – Il Meneghello– per il quale ha edi- tato nel 2012 il suo primo mazzo di Tarocchi Fotografici “22 Conchiglie in 22 Arcani” e nel 2014 un secondo mazzo di Tarocchi Fotografici “22 Fotografi in 22 Arcani” per il quale aveva anche la direzione artistica. Entrambe le opere sono in edizione limitata di 250 copie. 

Recentemente si è appassionata anche al mondo del make-up in ambito fotografico e cinematografico per gli effetti speciali, imparandone le tecniche e conseguendo il diploma di Make-up artist nel Maggio 2018.
Tra le sue passioni anche la scrittura
, ha scritto diversi articoli di fotografia, viaggi e cultura per testate giornalistiche locali e nazionali. Ha creato un proprio corso di fotografia dedicato ai neofiti e a coloro che desiderano approcciarsi al mondo della fotografia per conoscerne la storia, le tecniche di composizione e cominciare ad allenare la propria creatività e il proprio occhio durante lo svolgimento di alcuni esercizi mirati. 

Ama lavorare anche in collaborazione con altri artisti che operano in ambiti diversi dal suo, attualmente il suo impegno è rivolto principalmente allo sviluppo e divulgazione dei suoi progetti artistici, con l’intento di creare collaborazioni solide e continuative con gallerie d’arte al fine di potere proseguire la sua ricerca artistica.


Scrivi un messaggio a Chiara:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: